Displasia dell’anca e del gomito – classificazione FCI

Grado A: nessun segno di displasia dell’anca (HD 0 / HD -)

La testa del femore e l’acetabolo sono congruenti. Il bordo craniolaterale appare netto e leggermente arrotondato. Lo spazio articolare risulta netto ed uniforme. L’angolo acetabolare secondo Norberg* è di circa 105° o superiore. Quando inoltre il bordo craniolaterale circonda leggermente la testa del femore in direzione laterocaudale, la conformazione articolare viene definita “eccellente” (A1).

Grado B: articolazione dell’anca quasi normale (HD 1 / HD +/-)

La testa del femore e l’acetabolo appaiono leggermente incongruenti e l’angolo acetabolare secondo Norberg è di circa 105° oppure il centro della testa del femore si trova medialmente al bordo acetabolare dorsale con congruità della testa del femore e dell’acetabolo.

Grado C: leggera displasia dell’anca (HD 2 / HD +)

La testa del femore e l’acetabolo appaiono incongruenti, l’angolo acetabolare secondo Norberg è di circa 100° e/o il bordo craniolaterale risulta appiattito. Possono essere presenti irregolarità o segni minori di modificazioni osteoartrosiche a carico del margine acetabolare craniale, caudale o dorsale o della testa e del collo del femore.

Grado D: media displasia dell’anca (HD 3 / HD ++)

Incongruità evidente tra la testa del femore e l’acetabolo con sublussazione. L’angolo acetabolare secondo Norberg è superiore a 90°. Saranno presenti un appiattimento del bordo craniolaterale e/o segni di osteoartrosi.

 Grado E: grave displasia dell’anca (HD 4 / HD +++)

Sono presenti modificazioni marcate di tipo displastico delle anche, come lussazione o sublussazione distinta, un angolo acetabolare secondo Norberg inferiore a 90°, un evidente appiattimento del margine acetabolare craniale e deformazione della testa del femore (a forma di fungo o appiattita) o la presenza di altri segni di osteoartrosi.

*angolo acetabolare secondo Norberg: l’angolo con cui vengono a contatto le superfici articolari della testa del femore e dell’acetabolo.

Questo tipo di valutazioni vengono eseguiti sulle radiografie.

I cani con displasia dell’anca di grado 3 e 4 non sono adatti alla riproduzione.

Classificazione IEWG- FCI della displasia del gomito

(Immagini e descrizioni da FSA)

 Classificazione FCI della displasia dell’anca

 Grado 0: gomito normale

Il soggetto può essere usato per la riproduzione.

Non si riscontrano segni di anormalità

Grado I : artrosi leggera

Il soggetto può essere usato per la riproduzione ma solo con soggetti di “Grado 0″.

È presente una formazione di osteofiti di ampiezza inferiore a 2mm; e/o appare un aumento di sclerosi dell’osso subcondrale nella regione della parte distale dell’incavo trocleare dell’ulna; e/o appare uno scalino evidente tra la testa del radio e la parte caudale dell’incavo trocleare nella proiezione sagittale.

Grado II : artrosi moderata

Il soggetto non può essere usato per la riproduzione.

È presente una formazione di osteofiti di ampiezza tra 2 e 5 mm.

Grado III : artrosi grave

Il soggetto non può essere usato per la riproduzione.

È presente una formazione di osteofiti di ampiezza superiore a 5 mm; l’evidenza di un processo coronoideo mediale frammentato o di una mancata unione del processo anconeo comportano il grado III indipendentemente dal grado di artrosi presente.

Fonte: www.celemasche.it

pulsante-indietro-gruppi

EnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish